0

Carrello

Il Social Media Marketing (SMM) è una forma di marketing che utilizza i social network come uno strumento di marketing. L’obiettivo dell’SMM è quello di produrre dei contenuti che gli utenti possono condividere nei loro social network per aiutare le aziende ad aumentare la propria brand exposure e ampliare il numero di clienti da raggiungere.


Il Social Media Marketing (SMM) aiuta un’azienda a ottenere dei feedback direttamente dai clienti e dai potenziali clienti, e nello stesso tempo a renderla più presente ed affidabile. La parte interattiva dei social media dà ai consumatori l’opportunità di fare domande o lamentarsi di alcuni aspetti, facendo sì i clienti possano sentirsi ascoltati e compresi.

Questo aspetto del Social Media Marketing è chiamato social CRM (social customer relationship management).Una delle componenti fondamentali del Social Media Marketing è Social Media Optimization (SMO).SMO è un processo strategico il cui principale compito è creare contenuti originali online finalizzati ad attirare nuovi visitatori e interagire con essi sul proprio sito web, marchio o prodotto. 


Questi contenuti, una volta pubblicati su un canale social, generano interesse e quindi flussi di accesso al sito. La strategia SMO può essere studiata in due modi:

  • Aggiungendo i link dei propri social media ai contenuti che vengono pubblicati;
  • Promuovendo attività attraverso i social media aggiornando stati, post o video e immagini.

Alcuni dei concetti fondamentali del Social Media Marketing

Rispettare i Valori del Brand:

Bisogna andare a declinare i valori secondo i vari linguaggi di tendenza dei diversi canali social. Ci sono diversi step per poter portare i propri valori sulla propria piattaforma online: analizzare il linguaggio degli utenti, analizzare qualitativamente cosa fanno i competitors ed infine portare il brand in modo coerente all’interno della community.

Customer Journey:

Bisogna averlo sempre in mente perché, capendo e sapendo qual è il viaggio che l’utente fa da quando non conosce il brand a quando ne diventa ambassador, porta l’azienda a creare diverse attività che siano stimolanti per i clienti. In primis l’azienda deve essere in grado di capire cos’è ciò di cui ha bisogno in quel determinato momento.

È importante, inoltre, avere in mente il perché si vuole fare un determinato post e che risultati ci si aspetta da esso. Quest’ultimi, in particolare, possono essere diversi: farsi conoscere da nuove persone, fidelizzare un utente che già si conosce oppure conoscere meglio un consumatore che già conosce il prodotto, ma non ne sa abbastanza.

Presenza nel Sito Web:

Spesso non basta avere una pagina sui diversi social network, tipo Facebook o Instagram, perché le persone cercano notizie sulle varie aziende anche su internet, non solo all’interno dei social. Possedere un sito web è, quindi, centrale ed è importante perché da credibilità all’azienda tramite qualsiasi canale questa venga ricercata.

D’altro canto è anche importante sfruttare i mezzi di visibilità online per veicolare le persone e gli utenti verso il proprio sito web. Capiamo quindi che è fondamentale avere un varietà di mezzi con cui parlare ai propri utenti perché ci sono più possibilità di raggiungere gli obiettivi che si erano fissati.

Analisi nei Social:

L’analisi all’interno dei social è fondamentale perché ogni singola piattaforma è diversa ed ha delle sue specificità.L’analisi serve per sapere che cosa accade ad ogni utente quando entra in contatto con il sito oppure il social network, e come diventa cliente fidelizzato dell’azienda.

È un percorso certamente lungo, ma sul quale l’impresa deve avere il massimo controllo, altrimenti non si riesce a fare il passo successivo nell’attività di social media management.

Content Plan:

Averne uno è necessario per portare online dei contenuti che siano sempre coerenti e stimolanti per gli utenti. Se si riesce in questa impresa la strategia social dell’azienda ne beneficerà.

Per avere un content plan che sia il migliore possibile è necessario: far emergere i valori del brand sui social, fare un’analisi dettagliata della KPI (Key Perfomance Indicator), studiare il proprio target e la piattaforma su cui si lavora.

Advetising:

Il presupposto di partenza è sapere chi è il proprio cliente e qual è il suo percorso nel soddisfare le sue necessità ed i suoi bisogni. Se l’azienda possiede questi dati allora può utilizzare i social per condividere i proprio messaggi al proprio buyer persona e sfruttare i social stessi come amplificatori del messaggio condiviso.

Tutto ciò serve per raggiungere nuove persone oppure, se si ha già determinati clienti, per fare attività di re-marketing ossia riproporre i contenuti precedentemente postati sotto una nuova chiave per avvicinare sempre più il cliente alla conversione.

Ascolto e Commenti:

Per un’impresa è importante ricevere like e leggere i commenti che vengono postati sui social perché è necessario ascoltare il proprio “pubblico” per potergli proporre dei contenuti che siano sempre in linea con ciò di cui ha bisogno.

Real Time Marketing:

Innanzitutto bisogna fare chiarezza riguardo la differenza tra Real Time Marketing e News Checking.
News Checking significa intercettare una notizia o un evento e brandrizzarlo attraverso delle grafiche per poter creare notizia. Degli esempi sono le campagne fatte in questi giorni da diverse imprese per l’emergenza Coronavirus.

Con il real time marketing, invece, è possibile ottenere dei risultati concreti e consiste nel fare un’analisi e raccogliere dai dati in tempo reale sul comportamento degli utenti. Dopo aver fatto questa strategia di real time analystics si possono avviare delle azioni per poter raggiungere i clienti con contenuti personalizzati ed interagire con loro.
Cos’è meglio fare? Dipende dai casi e dalle situazioni.

Video:

Spesso ci si chiede se si debba pubblicare video ogni giorno oppure no. Non c’è una risposta univoca a questa domanda, ma dipende da chi è l’azienda e di cosa si occupa. Ad oggi la piattaforma social più utilizzata per postare video è sicuramente TikTok.

Aggiornamento:

In ambito di aggiornamento e frequenza di aggiornamento di un profilo social bisogna capire si parla sia di tempo dell’attualità che di tempo di internet. Tempo dell’attualità significa che occorre parlare di temi che stanno nel dibattito pubblico e nell’attualità delle cose.

Il tempo di internet è un tempo che fuoriesce dalla stretta attualità e all’interno di questo possono essere creati molti contenuti di qualità che non richiedono un aggiornamento continuo, ma che consentono comunque di cavalcare al meglio un pianeta reale sui social media.

Leave a Reply